Pumori - 7.161 mt.

Ciao a tutti, Angelo in questi giorni è impegnato nel tentativo di scalata dell'Ama Dablam. Finalmente, dopo lunga ed estenuante attesa, due giorni fa ha potuto iniziare la salita. Prima notte a Campo 1, seconda notte a Campo 2 dove si trova anche in questo momento. Domani, tempo e condizioni generali permettendo, tenteranno la vetta. I ragazzi hanno bisogno del nostro sostegno morale, quindi forza e coraggio, non vediamo l'ora di sapervi di rientro felici e contenti.

La spedizione al Pumori si è ufficialmente chiusa ieri. Non c'erano più le condizioni per continuare senza sottoporsi a rischi enormi . Ieri mattina mentre I miei compagni di spedizione (5 sloveni), lasciavano il campo base io salivo al campo 2 per vedere...se proprio non si trovava una soluzione, ben sapendo che ormai sarebbe apparsa disperata visto che ero rimasto solo. Nella risalita del lungo canale che porta ai 6200 del campo 2, io e Pemba siamo stati bersagliati da scariche di pietre e blocchi di ghiaccio, alcuni più grandi del frigorifero che ho in casa.

Arrivati al campo 2 sopra di noi enormi e minacciosi seracchi È stato molto molto difficile ammettere che non avevo soluzioni e decidere di abbandonare il campo. Coloro che mi stanno vicino sanno quanti sacrifici e quanto tempo sono necessari per preparare un simile obiettivo. Mentre inizio la discesa ho gli occhi umidi, è il vento gelato dei 6000 mt. Razionalmente so di aver preso la giusta decisione, ma il cuore è molto offeso. Del resto la Montagna insegna, quando dà e forse ancor di più quando nega.

Ho vissuto una bella esperienza, ho riempito gli occhi ed il cuore di immagini ed emozioni che resteranno impresse per sempre nella memoria.

Ringrazio infinitamente tutti coloro che mi hanno seguito e fatto il tifo, chi mi è sempre vicino e chi mi ha anche solo pensato un momento.

Ringrazio in particolare:

Fabio Pinna della BeFit di Nuoro per l'eccellente lavoro nella mia preparazione atletica.

L'Istituto di Fisiologia Umana dell'Università di Cagliari che mi segue dal punto di vista medico con professionalità e pazienza.

SEMINO di Cagliari, maestri nella preparazione di piatti gustosi, sani e abbondanti, alcuni dei loro ingredienti hanno accompagnato il mio viaggio.

Il Club Alpino di Cagliari per avermi accolto a braccia aperte.

Paolo Merlini, giornalista, per la costante attenzione alle mie spedizioni.

Carlo Alberto Melis, giornalista, che pur lontano trova modo di darmi spazio.

Come già sapete nei giorni scorsi Angelo ha dovuto rinunciare al progetto iniziale che lo ha portato in Nepal con l'obiettivo di scalare il Pumori, per le ragioni che ci ha illustrato. Tuttavia non si è perso d'animo e ha deciso di prendere parte ad un'altra spedizione che lo vedrà impegnato nelle prossime settimane nella scalata di quella che viene considerata "una delle montagne più belle del mondo", l'Ama Dablam il cui significato nella lingua nepalese è "Madre con collana", nota anche come "il Cervino dell'Himalaya. E' una montagna di prestigio la cui salita è ambita sia per la sua bellezza che per la difficoltà tecnica, meno esposta ai rischi oggettivi che presenta il Pumori, quali valanghe, scariche di pietre, crepacci etc. Conosciuta come il Cervino dell'Himalaya. L'Ama Dablam, la montagna sacra, svetta maestosa nella valle del Kumbu con i suoi 6814 metri stagliandosi con la sua sagoma inconfondibile oltre il villaggio di Pangboche. Che meraviglia! In questi giorni di attesa del nuovo permesso Angelo si trova al campo base e cerca di tenersi in forma e acclimatato con qualche incursione verso il campo 1. Vi terremo aggiornati sui prossimi sviluppi sperando che le condizioni meteo gli siano favorevoli. FORZA ANGELO! SIAMO TUTTI CON TE

Voglio dedicare un pensiero di profonda gratitudine ad alcune persone che mi stanno a fianco nella vita e che senza apparire mi sostengono più di qualsiasi altra, semplicemente, senza avere niente in cambio anzi a volte pagando anche un prezzo. Sono loro che più di tutti hanno contribuito al mio progetto...con una parola buona al momento giusto, con un sorriso, con una pacca sulla spalla o con un solo amorevole sguardo: i miei genitori che ci hanno messo la materia prima, Domenico Ruiu che mi ha da sempre accolto sotto la sua ala (non a caso) protettiva fino a diventare per me più di un fratello maggiore, Grazia che condivide le mie giornate tra alti e bassi ed i miei umori senza mai farmi pesare le rinunce che è costretta a subire per causa mia. Marco che mi parla solo con gli occhi e mi trasmette una forza esagerata. Martina Allison che mi sostiene col cuore, persone speciali che non ringrazierò mai abbastanza per la loro vicinanza e affetto. A loro posso solo dire GRAZIE

Pagina 1 di 4

Stay Tuned

Segui i canali social del progetto Sardegna7Summits per rimanere sempre aggiornato.

Fai conoscere ai tuoi amici l'impresa alpinistica di Angelo Lobina, mai tentata da nessun sardo prima di oggi! #insiemesivasu

Contatti

  • Sardegna 7summits
  • c/o Angelo Lobina
  • Via Tridentina 08100 Nuoro - Sardegna – Italia
  • Phone +39 328 90 60 408
  • Email - info@sardegna7summits.it